Rateizzazione del debito fiscale fino a 120 rate

articolo a cura di:
Giovanni Milanesio
Giovanni Milanesio

pubblicazione:

Rateizzazione del debito fiscale fino a 120 rate

Come Rateizzare il Tuo Debito con Agenzia delle Entrate Riscossione fino a 120 rate

Ti trovi in una situazione debitoria con l’Agenzia delle Entrate Riscossione e hai sentito parlare della rateizzazione del debito fiscale fino a 120 rate? Vediamo insieme come funziona e cosa devi sapere per gestire al meglio la tua situazione finanziaria.

Cos’è la Rateizzazione dei Debiti Fiscali

La rateizzazione dei debiti fiscali è un’opzione offerta dall’Agenzia delle Entrate Riscossione che consente ai contribuenti di dilazionare il pagamento del proprio debito in più rate mensili. Recentemente, si è parlato di estendere il numero di rate fino a 120, ma cosa significa realmente? Secondo la nuova normativa che entrerà in vigore a partire dal 2025, sarà possibile richiedere la rateizzazione per debiti inferiori a 120.000 euro in 84 rate. Questo significa un aumento rispetto alle precedenti 72 rate per poi passare al 2027, in cui il numero di rate potrebbe aumentare a 96, e infine, dal gennaio 2029, potrebbero diventare 108 rate.
Ma cosa succede oggi? Se ti trovi già in una situazione di difficoltà, puoi richiedere la rateizzazione del tuo debito in 120 rate, a condizione che ci siano le giuste motivazioni legate a difficoltà economiche comprovate. Quindi, se hai un debito inferiore a 120.000 euro, potresti già oggi accedere a questo vantaggio.

Importanza della Gestione del Debito

Indipendentemente dalla nuova normativa o dalle condizioni attuali, l’aspetto più importante è iniziare a gestire il tuo debito. La soluzione è nella gestione attiva del debito, che può includere la riduzione dell’importo dovuto o la dilazione dei pagamenti. Se hai un debito fiscale che supera i 5 anni, esistono diverse strade per affrontare la situazione. Puoi cercare di ridurre l’importo del debito attraverso meccanismi di riduzione o transazioni fiscali. Ad esempio, CFI – Crisi Fiscale d’Impresa, offre la possibilità di ristrutturare i debiti con riduzioni fino al 70-80% dell’importo totale.
Affrontare un debito fiscale non è una battaglia da affrontare da soli. Coinvolgere un professionista fiscale può fare la differenza. Questi esperti possono aiutarti a identificare le migliori strategie per gestire il debito, valutare la possibilità di ottenere sconti sulle somme dovute e preparare la documentazione necessaria per la negoziazione.

Conclusioni

CFI – Crisi Fiscale d’Impresa è al tuo fianco da oltre 20 anni, al punto da essere stata copertina Forbes nel 2022 ed Eccellenza del Legal nell’assistenza a imprenditori per la gestione della Crisi d’Impresa, fornendo supporto specializzato a imprenditori e professionisti con debiti maggiori di 100, 200, 500 mila e 1 milione di euro, nel compito di navigare le acque tumultuose della crisi fiscale. Con un approccio basato sulla conoscenza approfondita del Nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza, aggiornato a luglio 2024 e per il quale abbiamo fissato un corso di formazione per avvocati, CFI ti offre le chiavi per una gestione strategica del debito, mirando all’abbattimento sostanziale dell’importo dovuto e alla definizione di piani di pagamento sostenibili. Si parla di un abbattimento del debito del 70-80% dopo aver impugnato le cartelle e della possibilità di pagare il restante 20-30% in 4 o 5 anni.

Fai attenzione e non lasciare che il debito ti opprima!

Abbatti e rateizza il tuo debito fiscale fino al 70-80%