Novità Rottamazione Quater: Estensione dei Termini e Opportunità per gli Imprenditori

articolo a cura di:
Giovanni Milanesio
Giovanni Milanesio

pubblicazione:

La proroga dei termini della Rottamazione Quater: una nuova opportunità per gli imprenditori

Come avevamo gia accennato in un articolo precedente, la Rottamazione Quater ha subito un’importante modifica con la proroga dei termini per il pagamento delle rate. Inizialmente, la prima rata era dovuta entro il 31 ottobre del 2010, seguita dalla seconda entro il 30 novembre del 2011. Tuttavia, è stata concessa un’estensione fino al 18 dicembre 2023 per pagare sia la prima che la seconda rata.

Ulteriore proroga: Pagamento della terza rata entro il 15 marzo 2024

La recente novità è l’estensione fino al 15 marzo 2024 per il pagamento non solo della terza rata, ma anche delle prime due che considerando cinque giorni di tolleranza, l’effettiva scadenza diventa il 20 marzo 2024. Questa estensione rappresenta un’opportunità per coloro che hanno incontrato difficoltà nel rispettare i termini precedenti.

Chi può beneficiare della proroga?

La proroga dei termini è particolarmente vantaggiosa per coloro che hanno pagato la rata con scadenza prevista per il 18 Dicembre in ritardo. Questi contribuenti sono ora considerati in regola e possono beneficiare della nuova scadenza.

Azioni esecutive sospese per i deceduti dalla Rottamazione Quater

Coloro che sono decaduti dalla Rottamazione Quater a causa di un’azione esecutiva possono ora beneficiare della sospensione di ogni azione cautelare o esecutiva da parte dell’Agenzia delle Entrate. Questa sospensione è garantita per legge dopo il 18 dicembre 2023, offrendo un respiro ai contribuenti in difficoltà.

Gestione efficace dei debiti fiscali, soluzioni oltre la Rottamazione Quater

È importante ricordare che la Rottamazione Quater copre solo i ruoli affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione entro il 30 giugno 2022. Coloro che hanno debiti successivi a questa data potrebbero essere soggetti a pignoramenti, iscrizioni ipotecarie o fermi amministrativi. A tal proposito, una reale e concreta soluzione al debito fiscale passa per l’analisi approfondita dello stesso da parte di professionisti specializzati. Solo così, infatti, un imprenditore può ottenere un quadro chiaro della sua situazione e, nel contempo, accedere alle grandi opportunità del nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza che, impugnato il debito fiscale quando maggiore di 100, 200, 500 o 1 milione di euro, ne permettono l’abbattimento del 70-80% con la possibilità di pagare il restante 20-30% in 4-5 anni.

Opportunità per gli imprenditori

Il cambiamento dei termini della Rottamazione Quater offre un’opportunità unica agli imprenditori per gestire i propri debiti fiscali in modo efficace. Approfitta di questa proroga e contattaci per una consulenza personalizzata sulle migliori strategie per risolvere i tuoi problemi finanziari.

Voglio abbattere il mio debito