La Dilazione dei Ruoli – Intervista con il Team Legale di CFI – Crisi Fiscale d’Impresa

articolo a cura di:
Giovanni Milanesio
Giovanni Milanesio

pubblicazione:

La dilazione dei ruoli - CFI

La Dilazione dei Ruoli – Intervista con il Team Legale di CFI – Crisi Fiscale d’Impresa

Implicazioni della Riforma Fiscale sulla Dilazione dei Ruoli

Nel Consiglio dei Ministri n. 74 del 11 marzo 2024 sono state approvate, in via preliminare, importanti novità sulla dilazione dei ruoli fiscali. Abbiamo intervistato il Team Legale di CFI – Crisi Fiscale d’Impresa, di Carlo Carmine e Simone Forte, per esaminare nel dettaglio le implicazioni di queste nuove disposizioni.

 

Le Implicazioni delle Modifiche all’Articolo 19 del DPR 602/1973

Lo schema preliminare del decreto legislativo, basato sulla legge delega n. 111/2023, approvato in esame preliminare, presenta 17 articoli suddivisi in due capi principali: disposizioni in materia di riscossione e disposizioni complementari. L’Avvocato Fortugno ci guida attraverso i dettagli di queste disposizioni e delinea le implicazioni per gli imprenditori.

Una delle principali novità riguarda la rateizzazione dei debiti iscritti a ruolo o affidati agli agenti della riscossione, con modifiche all’articolo 19 del DPR 602/1973. Il legale di CFI approfondisce le nuove regole per la rateizzazione dei debiti, con un focus sulle richieste presentate negli anni 2025 e oltre, ciò include la ripartizione del pagamento delle somme iscritte a ruolo in base all’importo e al periodo temporale, fornendo indicazioni chiare sui limiti e sulle modalità di dilazione.

Valutazione della Temporanea Situazione di Obiettiva Difficoltà

La norma stabilisce criteri precisi per valutare la temporanea situazione di obiettiva difficoltà del contribuente, considerando diversi parametri economici. Questa valutazione è fondamentale per accedere alle agevolazioni previste dalla nuova normativa. L’Avvocato analizza in dettaglio i fattori che influenzano questa valutazione e fornisce consigli pratici per i contribuenti. Attraverso un esame approfondito dei requisiti e delle procedure, gli imprenditori possono comprendere meglio il processo e ottimizzare le loro richieste di dilazione dei ruoli fiscali.

 

Il Ruolo di CFI – Crisi Fiscali d’Impresa nell’Assistenza Legale

Come parte integrante del panorama legale italiano, CFI – Crisi Fiscali d’Impresa si impegna a fornire supporto specialistico agli imprenditori e alle aziende in difficoltà. CFI svolge un ruolo centrale nel fornire consulenza legale, orientamento strategico e assistenza pratica per navigare attraverso le complesse questioni fiscali e le sfide legali. Con un approccio personalizzato e orientato al risultato, CFI si pone come partner affidabile per risolvere le crisi finanziarie e proteggere gli interessi degli imprenditori.

CFI – Crisi Fiscale d’Impresa è al tuo fianco da oltre 20 anni, al punto da essere stata copertina Forbes nel 2022 ed Eccellenza del Legal nell’assistenza a imprenditori per la gestione della Crisi d’Impresa, fornendo supporto specializzato a imprenditori e professionisti con debiti maggiori di 100, 200, 500 mila e 1 milione di euro, nel compito di navigare le acque tumultuose della crisi fiscale. Con un approccio basato sulla conoscenza approfondita del Nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza, aggiornato a luglio 2024 e per il quale abbiamo fissato un corso di formazione per avvocati, CFI ti offre le chiavi per una gestione strategica del debito, mirando all’abbattimento sostanziale dell’importo dovuto e alla definizione di piani di pagamento sostenibili. Si parla di un abbattimento del debito del 70-80% dopo aver impugnato le cartelle e della possibilità di pagare il restante 20-30% in 4 o 5 anni.

Gestisci e Abbatti il Debito del 70-80%