Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: la soluzione con il Concordato Minore

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

Anche i Professionisti Possono Fallire: la soluzione con il Concordato Minore

Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: la soluzione con il Concordato Minore

L’innovazione normativa introdotta dall’articolo 268 del Decreto Legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, ha portato un cambiamento radicale nel panorama del diritto fallimentare italiano: ora, anche i professionisti con debiti superiori a 50.000 euro possono “fallire”. Questa nuova realtà, per quanto pericolosa, apre la strada a opportunità inaspettate come il “Concordato Minore”, una via per ridurre significativamente il proprio debito ed evitare il “fallimento”.

Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: la Pericolosità della Nuova Norma

La liquidazione controllata, come delineata nell’articolo 268, rappresenta una minaccia tangibile per i professionisti. Con soli 50.000 euro di debiti scaduti, un professionista può ora trovarsi di fronte alla possibilità di una liquidazione controllata del proprio patrimonio, un processo simile al fallimento che era precedentemente inapplicabile a questa categoria. Questa normativa segna un’epoca in cui la gestione del debito diventa cruciale per la sopravvivenza professionale.

Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: Opportunità del Concordato Minore

Nonostante la severità di questa nuova normativa, esiste una luce in fondo al tunnel: il Concordato Minore. Questa procedura, prevista dal Codice della Crisi e dell’Insolvenza, permette ai professionisti di proporre ai creditori un piano di ristrutturazione del debito, che può portare a una riduzione del debito fino al 70-80%. Il Concordato Minore rappresenta una via d’uscita strategica per evitare la liquidazione controllata e mantenere la continuità dell’attività professionale.

Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: la Gestione del Debito come Soluzione

La vera soluzione per i professionisti in questa nuova era giuridica è una gestione efficace del debito. È fondamentale che i professionisti si avvalgano di consulenze specializzate per navigare in queste acque turbolente. Una gestione proattiva del debito, che includa la valutazione di opzioni come il Concordato Minore, può non solo salvaguardare la posizione professionale, ma anche aprire la strada a una risoluzione più equilibrata e sostenibile del debito.

Anche i Liberi Professionisti Possono Fallire: cosa fare adesso

In un’epoca in cui “anche i professionisti possono fallire” o “rischiano il fallimento”, la gestione del debito diventa un’abilità cruciale. Se vi trovate ad affrontare sfide finanziarie, non esitate a contattare il nostro team di esperti in Crisi Fiscale d’Impresa. Offriamo consulenza specializzata per aiutarvi a trovare la migliore strategia di gestione del debito, sfruttando opportunità come il Concordato Minore per ridurre il vostro debito e riprendere il controllo della vostra situazione finanziaria.

Come Evitare i Pignoramenti, un esempio pratico

Immagina di avere un mobilificio, di essere un imprenditore edile o un titolare di un noto ristorante e di trovarti dinanzi un debito fiscale e non di 500mila o anche 1 milione di euro. Ad oggi, grazie a un team di professionisti specializzati potresti dapprima impugnare le cartelle e poi presentare al Tribunale competente un piano di pagamento dei debiti che prevede la ristrutturazione del tuo bilancio e la conseguente ripresa del business, evitando anche il fallimento.

Su questo, sarà fondamentale l’esperienza del team cui ti affiderai. Infatti, durante l’impostazione strategica, individueremo creditori e affini e imposteremo un piano a te vantaggioso e a loro in grado di garantire soddisfacimento di tutti. Eh sì, il risparmio per te potrebbe arrivare al 70-80% del debito totale. Lo abbiamo già fatto, lo facciamo da oltre 20 anni con Crisi Fiscale d’Impresa e va sempre a soddisfare tutti ed evitare il fallimento dell’azienda. A proposito: a decidere sarà il Giudice e neanche il Fisco potrà opporsi a tale decisione!

Se ti trovi in una situazione debitoria complessa, l’assistenza di professionisti esperti è fondamentale. CFI – Crisi Fiscale d’Impresa, con oltre 20 anni di esperienza, è a disposizione per aiutarti a navigare in queste acque difficili e trovare insieme la soluzione più adatta.

La soluzione è nella Gestione: risolvi il debito fiscale (e non)!